Vai al contenuto

Posts contrassegnato dai tag ‘humus’

Gianluca, come pretrattare la Forsu prima di darla in pasto ai lombrichi?

IMG_20140912_092233Buonasera sig. Francesco sto approfondendo il trattamento dell’umido rinveniente da forsu ma volevo sapere se poteva girarmi del materiale specifico. Ho letto i diversi post ma è molto dispersivo. Volevo capire come trattare l’umido di un comune di 7.000 abitanti visto che ci sono alcuni scarti che danneggiano i lombrichi.

Buona serata.

 

Buongiorno Gianluca,

il trattamento della forsu da avviare al vermicompostaggio è un argomento complesso difficilmente riconducibile allo spazio di un post. In questi anni abbiamo maturato una significativa esperienza nella realizzazione e gestione di isole ecologiche,sia da parte di enti pubblici che soggetti privati, per la trasformazione della frazione organica in humus. Qualora dovesse avere bisogno della nostra consulenza per la realizzazione di un progetto da presentare a un amministrazione pubblica saremmo ben lieti di fornirle il nostro contributo. Per facilitare l navigazione tra i post del nostro sito può utilizzare il motore di ricerca interno disponibile nella finestra posta nell’homepage in alto a destra.

A presto

Francesco

Giovanni da Ivrea: Per produrre humus di quanti lombrichi per mq ho bisogno?

Buongiorno spett Bellafarnia , vorrei avere cortesemente alcune  informazioni sulla lombricoltura ,nell’ottica di intraprendere questo tipo di attivita’.Leggendo un po’ di informazioni, quanti lombrichi si dovrebbero  arrivare ad avere al mq per ottimizzare al meglio la produzione di Humus e soprattutto quale dovrebbe essere l’investimento iniziale ? Grazie 1000 e buona giornata, Giovanni di Ivrea

Grazie ancora

Gentile Giovanni,

per la produzione di humus la densità ottimale non deve superare i 30mila lombrichi a metro quadrato con un altezza iniziale 20-30 cm.

A presto

Francesco

I nostri lettori, Alberto da Genova: Quanti lombrichi per metro quadrato?

Buongiorno,

vorrei dedicare una superficie di 0,8 metri quadrati alla lombricoltura con il duplice obiettivo di riprodurre lombrichi e produrre humus. Quanti ne dovrei acquistare?

 

Visto il tuo duplice obiettivo ti consigliamo di fare due lettiere con diverse densità. Fino a 15mila a metro quadrato per quella da dedicare alla riproduzione e fino a 30mila per quella destinata alla produzione di humus. Direi quindi 5 mila lombrichi per la prima e 10 mila per la seconda.

A presto

Francesco

I nostri lettori, Francesco da Andria: Quanto occorre investire per avere un minimo ritorno economico?

Salve,

ho terreno di are 25 e volevo sfuttarlo come ubicazione iniziale per impostare una azienda che mi possa dare un minimo reddito . domanda qundo bisogna investire per avere un minimo ritorno . la zona di ubicazione è andria .

Salve,

2500 metri quadrati sono una superficie utile per avviare un allevamento professionale. La prima domanda riguarda il suo obiettivo: è interessato a produrre humus, riprodurre lombrichi o entrambi? E ancora, quanti scarti organici ha a disposizione mensilmente per alimentare i lombrichi? Con questi dati siamo in grado di farle delle proposte indicandole investimenti necessari e valore della produzione in un anno.

Restiamo in attesa di un suo riscontro

Francesco

I nostri lettori, Marco da Biella: Come organizzare una lettiera per produrre humus per il mio orto?

Buongiorno e complimenti per il sito.

Mi chiamo Marco e volevo organizzare nel mio orto una lettiera di mt.2×1. Mi potete spiegare come posso organizzarla in considerazione che, essendo vicino ad un bosco è facile ricevere visite da parte di talpe ed altri roditori (topolini, ricci etc. etc…). Mi consigliate il metodo migliore per poi trasferire i lombrichi in altra lettiera e quindi permettere il prelievo dell’humus? Grazie di tutto.

Marco

 

Buongiorno Marco,

le talpe tra gli animali più temibili per i lombrichi. Un rimedio può essere quello di stendere sotto la lettiera una rete metallica a maglie strette, in alternativa ci sono dei dissuasori che trasmettono onde che le tengono lontane. Per separare i lombrichi dall’humus con metodi manuali ci sono due alternative: a) dopo aver abbondantemente bagnato la lettiera qualche ora prima (meglio se la sera precedente) si spostano i primi 15-20 cm della sua superficie, area in cui si saranno concentrati buona parte dei lombrichi; 2) si inizia da alimentare solo una parte della lettiera, dopo 3-4 settimane i lombrichi che vivevano in quella che non è stata più alimentata si saranno spostati e sarà possibile raccogliere l’humus riducendo al minimo le perdite.

A presto

Francesco

I nostri clienti, Guido da Roma: Come faccio a capire quando raccogliere l’humus? E quand’è che il letame è maturo?

Domanda: Come si può capire se è pronto l’humus? I vermi vedendoli sono immersi al lavoro. Lo stabbio di coniglio mi raccomandi che sia maturo, quanto tempo deve avere di maturazione ? Ciao

 

Risposa: Se non si adottano dei sistemi di gestione a flusso continuo conviene raccogliere l’humus a sei mesi dall’avvio dell’allevamento. In alternativa dovresti farlo analizzare di frequente, ma diventa anti economico. Farlo prima dei mesi comporta il rischio di avere un prodotto non del tutto stabile con un rapporto tra carbonio e azoto ancora troppo elevato. Per valutare la maturità del letame conviene utilizzare un misuratore in grado di rilevare temperatura e ph. Quando la prima scende sotto i 25 gradi (d’estate meglio sotto i 20°) e il ph è superiore a 5 puoi utilizzarlo. Per accelerare la maturazione conviene fare dei piccoli cumuli rivoltarli settimanalmente e mantenere un buon grado di umidità.

A presto

Francesco

Orti urbani, ecco di quanto humus avete bisogno

ORTO-URBANO-SPAGNAColtivi un orto urbano? Vuoi trasformare l’umido in humus? Indicaci quanti metri è grande e cosa coltivi e ti diremo di quanto humus hai bisogno e come ottenerlo.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 2.917 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: